Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, Milano (MI)


MNSTLDV museo nazionale della scienza e della tecnologia leonardo da vinci di milanoIl Museo nazionale della scienza e della tecnologia "Leonardo da Vinci" ha sede a Milano; aperto nel 1953, con i suoi 50.000 m² complessivi è il più ampio museo tecnico-scientifico in Italia e uno dei maggiori in Europa.

 Possiede la più grande collezione al mondo di modelli di macchine realizzati a partire da disegni di Leonardo da Vinci.

È visitato da 500mila persone all'anno.

I lavori che portarono alla realizzazione dei due grandi chiostri e di un dormitorio furono avviati dai monaci Olivetani agli inizi del Cinquecento.

Aerei in esposizioneAlla fine il complesso comprendeva celle dei monaci, foresteria, biblioteca (oggi Sala delle Colonne), appartamento abbaziale, sala del Capitolo, ospizio dei novizi, orti, giardini e una vigna. Nel 1560 iniziarono le opere della nuova chiesa.

Su progetto di Giuseppantonio Castelli da Monza all'inizio del XVIII secolo si costruì il refettorio(oggi Sala del Cenacolo), dove Pietro Gilardi eseguì l'affresco delle Nozze di Cana.

Agli inizi del XIX secolo, con l'occupazione napoleonica, il monastero divenne prima ospedale militare, poi caserma.

Caccia Militare ItalianoL'industriale Guido Ucelli riuscì a ottenere l'area nel 1947. L'architetto Piero Portaluppi guidò fino al 1952, insieme a Enrico Griffini e Ferdinando Reggiori, i lavori di ristrutturazione, che ebbero per oggetto pavimenti, strutture, volte, arcate dei chiostri, sotterranei, la sala delle Colonne e la sala del Cenacolo.

Idrovolante ItalianoIl 15 febbraio 1953 il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnica “Leonardo da Vinci” fu inaugurato alla presenza del Presidente del Consiglio Alcide De Gasperi. Comprendeva inizialmente una biblioteca, due bar e sale per congressi. Entro l'anno immediatamente successivo sorse una nuova palazzina per uffici, biblioteca tecnica, sala riunioni e il cinema-sala congressi da 600 posti.

Tra il 1953 e il 1956 nacque il Museo del volo in un'area rivolta su Via Olona. Si trattava di un hangar metallico di 30x70 metri messo a disposizione dall'Ente Fiera Milano e completato da materiale storico dell'Ufficio Storico dello Stato maggiore dell'Aeronautica militare (in deposito temporaneo).

Sottomarino militare ItalianoNel 1959 si discusse la costruzione di un nuovo fabbricato in cui collocare il Museo del Volo.

I lavori si svolsero tra il 1960 e il 1963 grazie a una convenzione con il Comune di Milano e a un finanziamento della giunta.

Nei 2.000 m² che avevano custodito il Museo del Volo, tra il 1967 e il 1969 sorse una sezione dedicata ai trasporti ferroviari.

Grazie alla collaborazione con le Ferrovie dello Stato e le Ferrovie Nord Milano, locomotori, vagoni e segnali giunsero al Museo dalla stazione ferroviaria di Porta Genova a bordo di speciali automezzi.

Alfa Romeo 8C 2300. Veicolo sportivo realizzato nel 1932 da Alfa Romeo, fa parte di quella serie di auto pilotate da celebri corridori come Nuvolari o Campari.(L'auto nella foto è l'Alfa Romeo 8C 2300. Veicolo sportivo realizzato nel 1932 da Alfa Romeo, fa parte di quella serie di auto pilotate da celebri corridori come Nuvolari o Campari.)

È del 1970 la prima visita guidata al museo, inizio di un'intensa attività divulgativa dei laboratori nati nel 1993. Negli anni a seguire, numerose esposizioni e le mostre hanno coinvolto il Museo sui temi dedicati alla radio, alla televisione, a Marconi e Leonardo da Vinci. Wikipedia

 

 

 



Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci
Indirizzo: Via San Vittore, 21
Telefono: 02 485551
Sito: http://www.museoscienza.org/

Location inserita da Stefano Vigolo

Video: Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci


Location: Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci


Inquadra questo QR Code

Eventi a: Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci


Se vuoi inserire un evento in questa location clicca qui