Brussels City Museum Musée de la ville de Bruxelles, Bruxelles, Belgio


La Maison du Roi (Casa del Re), in neerlandese: Broodhuis, sorge sulla famosissima Grand Place di Bruxelles. Nonostante la sua ricostruzione ottocentesca (su piani originali cinquecenteschi) rappresenta un bell'esempio dello stile Gotico brabantino.

Nei primi anni del XIII secolo apparve sulla Grand-Place una struttura in legno atta a mercato coperto del pane: Broodhuis in fiammingo, che ne correva ancora il nome. Questo edificio venne sostituito da un altro in pietra nel 1405. Tuttavia nel XV secolo ci fu un cambiamento di mercato, i panettieri portavano il pane porta-a-porta direttamente alle abitazioni. L'edificio ormai libero, venne occupato dal duca di Brabante, che vi installò un centro amministrativo.

Così prese il nome di "'s Hertogenhuys'" (Casa del Duca), poi divenuto "'s Conincxhuys" (Casa del Re) in seguito alla salita di Carlo V, duca del Brabante dal 1506, al trono di Spagna nel 1516; in francese si continua tutt'oggi a chiamarlo Maison du Roi. Durante il regno di Carlo V l'edificio venne completamente rifatto dal suo architetto di corte Antoon II Keldermans che previde una nuova costruzione in stile gotico fiammeggiante. I progetti vennero presentati nel 1514 e il cantiere si svolse tra il 1515 e il 1536.

Gravemente danneggiato con il bombardamento francese del 1695 questo edificio ebbe bisogno di un urgente e accurato restauro, ma a causa della mancanza di fondi, vennero eseguiti solo i lavori minimi per evitare un crollo. Nei secoli successivi venne adibito agli usi più diversi, da Volkshuis (Casa del Popolo) durante l'occupazione dei rivoluzionari francesi di Bruxelles alla fine del XVIII secolo, a tribunale, carcere provvisorio, stoccaggio di fieno per la cavalleria britannica dopo la battaglia di Waterloo, sala prove della Scuola di Danza del Teatro de la Monnaie, biblioteca, ecc.[2] Alla fine del 1870 l'edificio è stato totalmente demolito e ricostruito in stile neogotico per volere degli allora sindaci Karel Buls e Jules Anspach.

La ricostruzione dell'edificio venne affidata all'Architetto di Città Pierre-Victor Jamaer, che lo progettandolo basandosi sui piani originali Antoon II Keldermans, realizzò una ricostruzione fedele del palazzo cinquecentesco. I lavori iniziarono nel 1873 e durarono una ventina d'anni per concludersi nel 1895[3]. Dal 1887 è sede del "Museo civico". Nel 1936, la Maison du Roi venne dichiarata "Monumento Nazionale del Belgio" e poi iscritto dall'UNESCO alle liste del Patrimonio dell'umanità nel 1998.



Brussels City Museum Musée de la ville de Bruxelles
Indirizzo: Grand Place, 1000
Telefono: +32 2 279 43 50
Sito: http://www.brusselscitymuseum.brussels/fr

Location inserita da Paola Bonometti

Video: Brussels City Museum Musée de la ville de Bruxelles


Location: Brussels City Museum Musée de la ville de Bruxelles


Inquadra questo QR Code

Eventi a: Brussels City Museum Musée de la ville de Bruxelles


Se vuoi inserire un evento in questa location clicca qui