Pisa, Pisa


Pisa è una città italiana della Toscana conosciuta soprattutto per la celebre torre pendente.

Già fuori asse al suo completamento, nel 1372, il cilindro di marmo bianco alto 56 m non è altro che il campanile della marmorea cattedrale romanica che sorge lì accanto, in Piazza dei Miracoli. La stessa piazza ospita il monumentale Camposanto e il Battistero, dove ogni giorno cantanti non professionisti si mettono alla prova con la sua famosa acustica.

I simboli usati dalla città nei primi anni dalla fondazione sono sconosciuti, sicuramente un simbolo al quale la città è storicamente molto legata è la Madonna, la cui immagine è riportata su molte monete antiche (a volte con Gesù bambino) e alla quale è anche dedicata la Cattedrale. Arme del comune Shield of the Republic of Pisa.svg Di rosso alla croce patente ritrinciata e pomata di dodici globetti.

L'aquila è un altro simbolo della città spesso riportato su carteggi e monete e testimonia la fedeltà di Pisa all'impero.

Oggi l'aquila su sfondo giallo è il simbolo dell'omonima provincia. Sempre in virtù della fedeltà al Sacro Romano Impero, nel 1162 prima e nel 1166 poi, l'imperatore Federico Barbarossa concede al comune il vessillo imperiale, negli atti è infatti riportata la dicitura dedite etiam imperator eis usum vexillum (dal latino: l'imperatore diede anche l'uso del vessillo).

Poco si sa di che vessillo si tratti, ma molti ritengono essere la Blutfahne ed è comunque certo che nei secoli successivi la città utilizzò una bandiera rossa come insegna.

Il colore rosso è ancora oggi presente nell'arme della città insieme alla tipica croce patente, ovvero con le braccia più larghe nella parte terminale, ritrinciata, cioè con l'estremità delle braccia a forma di rombo, e pomata con dodici globi. È però poco noto come e quando la croce sia stata adottata come simbolo della città.

Nel 1288 si ha la prima prova dell'utilizzo della croce come arme del Popolo, ovvero dei borghesi pisani; questa insegna e quella della città rimasero tuttavia distinti sicuramente fino alla fine del dodicesimo secolo. Su alcune monete successive al 1318 compare, poi, una croce come segno di zecca e alcune di queste croci sono fogliate, forma simile a quella attuale. È durante la seconda repubblica (1494-1509) che la croce pisana diventa a tutti gli effetti l'arme cittadina.

Bisogna quindi dire che molte riproduzioni di oggetti storici usati durante le rievocazioni storiche dello stemma pisano con la croce sono un falso storico in quanto si rifanno a eventi precedenti alla adozione dell'arme riprodotta; così come è da considerarsi storicamente errata la riproduzione della bandiera con la croce sullo stemma della Marina Militare poiché si rifà al periodo in cui Pisa era una repubblica marinara e che quindi adottava ancora il vessillo rosso.

Altri simboli meno usati sono la lepre e a simboleggiare la tenacia e la forza dei pisani la gramigna



Pisa
Indirizzo: Pisa
Telefono:
Sito: http://www.comune.pisa.it/it/home

Location inserita da Luigi de Marchi

Video: Pisa


Location: Pisa


Inquadra questo QR Code



Eventi a: Pisa


Se vuoi inserire un evento in questa location clicca qui